Bentrovati, 

 dopo una lunga assenza torniamo a parlare di vino. 

 Oggi sto bevendo il Barbaresco Tulin di PELLISSERO del 2008 ,

 e’ l’unico vino di questa azienda che io abbia mai bevuto,  ma se   l’idea qualitativa e’ questa… siamo difronte ad una cantina di valore  assoluto.

 

Pellissero produce tre diversi Barbareschi , (tre vigneti differenti che  danno loro il nome) e una riserva . 

Il Tulin 2008 a mio modesto parere e’ piu’ vicino ad un Barolo che a un Barbaresco…. entrambi sono 100% nebbiolo,  due zone divise da pochi chilometri, eppure due vini solitamente differenti.

Negli ultimi anni pero’ l’uso in alcune aziende della barrique, nel Barolo e nel Barbaresco, hanno reso sempre piu’ “simili” questi due grandissimi vini. Naturalmente parlo delle mie sensazioni, sensazioni decisamente amatoriali, quindi prendetele per quelle che sono. 


 Il Barolo solitamente è più tannico e austero il  Barbaresco pur  mantenendo la grande  struttura dell’uvaggio dovrebbe essere più    elegante, più “fine” .. Il tulin è sicuramente un  grande Barbaresco, non ci sono dubbi ,  carattere, struttura ed eleganza fanno da  padroni, il tanninino è ancora molto deciso    (ma a me piace cosi’) il colore è un  meraviglioso  rosso rubino, ed il naso è pieno  ed avvolgente.

 

 

Il legno  ammorbidisce leggermente questo vino che fa  per metà botte grande e per metà barrique. Il  prezzo di questa bottiglia si aggira sui 35/40  euro ed è un buon prezzo per un grande Barbaresco. 

…alla prossima bevuta…





Written on November 17th, 2013

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

COMMENTS
  1. Francesco commented

    Ciao a tutti, anche per me l’ uso estremo della barrique per il nebbiolo e’ controproducente per tutto il movimento… Anche in piemonte purtroppo alcune aziende si sono un po’ “americanizzate” , ma c’e’ ancora chi produce Baroli e Barbareschi alla vecchia maniera. Cmq Pellissero grandissima cantina .

    Reply
    November 25, 2013 at 11:23 am

l' amatore del vino is proudly powered by WordPress and the Theme Adventure by Eric Schwarz
Entries (RSS) and Comments (RSS).

l' amatore del vino

un blog che parla di vino in modo amatoriale, fatto da un semplice appassionato