Bentornati, ci troviamo ancora una volta a Montalcino per chiacchiereare sull’amato e discusso Brunello. Oggi ci occuperemo di una piccola e giovane azienda, il podere CANAPACCIA. La prima volta che ho acquistato una bottiglia di questa cantina devo confessare che ero un pò scettico e non mi aspettavo chissà che, il prezzo era modesto, 25 euro e per un Brunello sono pochi, o meglio sono pochi per un buon Brunello. Bevendolo invece mi sono decisamente ricreduto. Ancora una volta ci scontriamo con la fatidica QUALITA’ / PREZZO che in questo caso e’ eccezionale.

Questo vino ha esattamente quello che mi aspetto da un Brunello, lunga persistenza, tannini, acidita’  e carattere. Anche l’aspetto visivo e’ perfetto, rosso rubino, riflessi granati. Non e’ un vino carico, non risulta pesante, non ti stanca mai. Un Brunello Vero.

Tre anni di tonneaux da 500 litri e altri due di affinamento in bottiglia, piu’ o meno quello che diceva il vecchio disciplinare del Brunello. Questo e’ un vino difficile , soprattutto per le piccole aziende, se pensate che il lavoro di quest’anno (2012) dara’ i suoi frutti (EURO) dal 2017 in poi!.  La location e’ da cartolina, il podere ha delle camere e appartamenti molto accoglienti , piscina, mountain bike e un panorama mozzafiato. Anche la cucina mi dicono che sia ottima, ma questa non l’abbiamo provata (per ora). Ma rimane il vino la vera arte di questo podere.

Io ho bevuto il 2004, 2005, 2006, 2007 (appena uscito) il 2004 e’ straordinario e a quasi dieci anni dalla vendemmia sta raggiungendo la perfezione, buono anche il 2005, e il 2006 (che sto bevendo in questo preciso momento) e’ in grande crescita, la 2007 e’ ancora troppo giovane. Seguire l’evoluzione di un’ annata e’ una delle cose piu’ belle di questo mondo enologico, ed e’ quello che ho intenzione di fare con questo Brunello del 2006. Solitamente dopo 10 anni un Brunello e’ pronto per essere apprezzato al meglio, nel 2016 se esistera’ ancora questo blog ne riparleremo insieme. Vi saluto con una frase che e’ riportata sul retro di questa grande bottiglia :

…. ” e tu che ora lo stai degustando non avere fretta, pensa, e lasciati inebriare dal gusto della vita vissuta con amore per le cose semplici e genuine che la terra ci regala.

 

 

Written on April 22nd, 2012

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

COMMENTS
  1. Gianni 74 commented

    Ciao a tutti , questo e’ proprio quello che dovresti fare Mirko, cercare piccole aziende che producono buoni vini a prezzi contenuti.. l’unico problema anche in questo caso puo’ essere il fatto di non trovarle in commercio, le grandi distribuzione hanno sempre i soliti vini, E non tutti hanno voglia di sbattersi a cercare e sperimentare nuove bottiglie. Comunque ottimo lavoro continua cosi’.

    Reply
    April 23, 2012 at 10:27 am
  2. ROBERTO 68 commented

    quello che dice Gianni e’ vero, nei reparti dei supermarket trovi solo il BANFI che non e’ malaccio ma a me sa poco di Brunello, oppure trovi qualche azienda che tira a fare dei vini mediocri a bassissimo prezzo ma anche a bassissima qualita’, purtroppo non ricordo il nome , ma alla coop c’e’ un Brunello penoso a 18,5 . Sabato quando ci vado ci guardo e poi lo scrivo. A presto.

    Reply
    April 26, 2012 at 10:22 am
  3. XAVIER commented

    Hola amante del vino, estoy escribiendo desde Valencia, me encantan los vinos italianos y muchas veces me encontré con tu blog, y “el problema con los traductores distintos, que a menudo no pueden entender algunas cosas. w vinos italianos!

    Reply
    April 26, 2012 at 10:35 am
  4. mauro mochi commented

    Vino terra di Franciacorta rosso DOC ciao ho bisogno di trovare questo vino dove lo compro?

    Reply
    May 20, 2012 at 5:35 pm
  5. stefania commented

    gran vino!!!! cmplimenti continuate così!!!

    Reply
    July 25, 2012 at 12:02 pm
  6. Simone commented

    Ho bevuto il loro Rosso un paio di anni fa… e l’ho trovato davvero interessante… anche se c’è di meglio… ma sicuramente valido… e come hai scritto una buona bevuta al giusto prezzo (costo del rosso circa la metà del Brunello)
    http://simodivino.blogspot.it/2011/08/rosso-di-montalcino-2008-doc-podere.html

    Reply
    October 13, 2013 at 9:55 am

l' amatore del vino is proudly powered by WordPress and the Theme Adventure by Eric Schwarz
Entries (RSS) and Comments (RSS).

l' amatore del vino

un blog che parla di vino in modo amatoriale, fatto da un semplice appassionato